Blog

Le tre fasi principali del WebMarketing

27 Novembre 2018 Posted by Apulia Smart Comunication In Social Media

Essere presente online oggi è tanto scontato quanto indispensabile per un’impresa di qualsiasi dimensione. Per le imprese che, al contrario, intendono vendere online la sola presenza non è altro che una parte infinitesimale del percorso da intraprendere per ottenere risultati nel web.

Una volta realizzato il famigerato e-commerce è opportuno attivare tutti i canali disponibili per ottenere conversioni in termini di vendite. Difatti, possiamo banalmente paragonare il sito e-commerce ad un’auto che necessita di benzina (pubblicità) e soprattutto di un pilota (un team, ripeto un team di persone che si occupino di gestire le varie fasi precedenti la conversione) per mettersi in moto.

Il primo passo da seguire è ovviamente generare traffico sul tuo sito (altrimenti potrai avere anche l’e-commerce più bello del mondo ma se non lo vede nessuno difficilmente otterrai risultati).

Per ottenere visitatori puoi utilizzare le classiche fonti di traffico a pagamento (Facebook, Google, Instagram) oppure fare campagne di email marketing (posto che tu abbia un database di email) oppure utilizzare gli ormai famosi influencer. Per influencer non pensare necessariamente alla Chiara Ferragni di turno ma anche a qualcuno di molto più “local” che sia considerato un punto di riferimento per il tuo target.

Una volta ottenuto traffico si apre la fase più importante per un’azienda ovvero la conversione. Per conversione si intende il raggiungimento dell’obiettivo prefissato (una raccolta dati, l’atterraggio su una determinata landing page, la vendita di un prodotto o servizio). In questa fase l’obiettivo è di ottimizzare il capitale investito e di raggiungere il prima possibile il famoso Break Even Point (sostanzialmente il pareggio fra entrate ed uscite) ed iniziare ad ottenere il ritorno sull’investimento fatto.

La fase di economia è quella invece in cui viene reinvestito il budget per innescare il meccanismo virtuoso che ti permette di ottenere entrate esponenzialmente maggiori.

Tutto ciò è molto più facile a dirsi che a farsi e prima di intraprendere un cammino nel mondo di internet è molto importante tenere a mente che tutto ciò richiede molte risorse in termini di tempo, competenze e capitali. Spendere soldi per la realizzazione di un e-commerce senza preventivare tutte le altre spese collegate equivale a bruciare cassa inutilmente…quindi il mio consiglio è comprendere a fondo le dinamiche e le conseguenze delle vendite online altrimenti è meglio farsi una bella vacanza ai Caraibi!

© Riproduzione riservata – Articolo di Lorenzo Mondelli

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *